Cerca un prodotto o un brand:

Cos’è l’Acido glicolico e a cosa serve? Te lo spiega Azzurra Profumi!

Cos’è l’Acido glicolico e a cosa serve? Te lo spiega Azzurra Profumi!

Il segreto sta nell’Acido Glicolico, elemento derivato dalla frutta e dallo zucchero di canna la cui struttura molecolare consente di penetrare fino agli strati profondi dell’epidermide e combattere gli inestetismi del tempo.

Le sue caratteristiche esfolianti, depigmentanti e purificanti lo hanno “consacrato” come uno dei trattamenti più importanti in cosmesi e dermatologia; infatti, sempre più specialisti usano il peeling con acido glicolico per dare alla pelle di chi vi si sottopone nuovo splendore.

 

Un po’ di cultura…

Appartiene alla famiglia degli alfaidrossidoacidi, di cui fanno parte anche l’acido malico e l’acido lattico; viene spesso confuso con l’acido jaluronico dal quale però si differenzia per azioni e benefici: lo scopo dell’acido jaluronico, infatti, è quello di rimpolpare e levigare.

 L’acido Glicolico, invece, agisce con lo scopo di esfoliare per rivelare gli strati più profondi della pelle: la sua microstruttura molecolare gli consente di agire direttamente sullo strato corneo, dove divide le cellule morte e le espelle per stimolare la naturale rigenerazione cellulare.

È molto utilizzato per i trattamenti cosmetici ed estetici ed è possibile trovarlo in commercio a prezzi accessibili. Prima di utilizzarlo, però, è importante documentarsi o chiedere consiglio agli esperti sul pH dell’acido glicolico, fattore indispensabile per comprendere gli effetti che può avere a contatto con la pelle: in natura ha un pH aggressivo di 1 che, paragonato al pH della nostra pelle pari a 5.5 neutro, potrebbe spaventare; per questo, nei negozi specializzati, si può trovare l’acido glicolico in soluzione tamponata, cioè arricchito con una base alcalinica che ne fa aumentare il pH a 3.3 per garantire efficacia e sicurezza.

 

Componenti

L’acido glicolico dal 2% al 15% viene solitamente impiegato in prodotti di uso comune: la bassa concentrazione di prodotto consente di ottenere un peeling molto superficiale e non aggressivo. L’acido glicolico dal 20% al 40%, invece, è usato dagli estetisti nei propri saloni per peeling superficiali. Infine l’acido glicolico dal 50% all’80%, è la soluzione usata per casi cutanei gravi e da dermatologi per peeling medio-profondi. Prestate attenzione all’etichetta e, qualora non siete sicuri dei suoi effetti, chiedete sempre ad un esperto.

 

A cosa serve?

Le qualità dell’acido glicolico sono svariate ed è un prodotto apprezzato da chi vuole rinnovare la propria pelle senza ricorrere ad interventi estetici e intrugli chimici.

La sua naturalezza lo rende completamente biocompatibile con ogni tipo di pelle eccetto quella troppo sensibile. Può essere usato su pelli giovani per levigare e illuminare l’epidermide e sulle pelli mature, per distendere le rughe e tonificare.  È un rimedio efficace sia per la pelle del viso che per quella del corpo ed è indicato per il trattamento di:

  •          Acne;
  •          Pelle grassa;
  •          Pelle secca e psoriasi;
  •          Macchie cutanee;
  •          Rughe e primi segni del tempo;
  •          Punti neri;
  •          Smagliature;
  •          Peli incarniti;
  •          Cicatrici;
  •          Occhiaie;
  •          Couperose e rosacea;
  •          Efelidi e grani di miglio.

 I suoi risultati sono resistenti e visibili nel tempo.

 

Come si usa?

In natura, l’acido glicolico si presenta solido, facilmente diluibile in acqua. È incolore e inodore e solitamente viene usato nei cosmetici più comuni combinato ad altri elementi idratanti e vitamine; attenzione: allo stato puro, questo acido può essere somministrato unicamente da un esperto.

Per l’uso Fai da Te è necessario attenersi scrupolosamente alle indicazioni presenti sui prodotti: le creme viso e corpo, i tonici, gel, sieri, maschere e dischetti imbevuti vanno applicati con delicatezza sulla pelle perfettamente detersa e asciutta. I primi risultati sono visibili dopo 10-15 giorni dalla prima applicazione: ricordatevi sempre di non esagerare con le dosi seguendo sempre le norme di uso per non incorrere in spiacevoli incidenti.

 

Quando è meglio evitarne l’uso

L’Acido Glicolico non ha particolari controindicazioni. Può essere applicato su ogni tipo di pelle eccetto nei casi di:

  •          Pelle sensibile e/o allergica;
  •          Gravidanza e allattamento;
  •          Acne con manifestazioni pustolente;
  •          Ferite, tagli e scottature;
  •          Radioterapia e crioterapia;
  •          Patologie autoimmuni.

 Cosa aspettate? Provate subito gli effetti benefici di questo prodotto ma fate attenzione a non abusarne!

 

Postato il 03/10/2018 da Azzurra Profumi Cura della Bellezza 0 1659

Articoli correlati

Make Up per le feste: come realizzare un perfetto trucco natalizio

Non sai quale look sfoggiare a Natale? Segui questa semplice guida di bellezza per realizzare un look impeccabile.

Come scegliere un cosmetico: ecco dei consigli su come trovare il...

Sei mai stato indeciso su quale prodotto acquistare o su cosa fosse meglio per te e la tua pelle? Allora sei...

Cura del Viso: le abitudini che tutti dovremmo avere!

"A volte ci si preoccupa più degli altri dimenticandosi di sé stessi..."

Il Burro di Karité: ecco cos’è e come si usa.

I segreti della Bellezza sono tanti, resta informato con noi! Azzurra Profumi consiglia sempre il meglio!

I segreti di Bellezza di Cleopatra

Conosci i segreti di Bellezza di una delle più grandi Icone di Femminilità di tutti i tempi?

Lascia un commentoLascia una risposta

Devi essere loggato per postare un commento.

Categorie Blog

Ricerca Blog

Cerca

Cerca un prodotto o un Brand

Visti recentemente

Non ci sono prodotti